ATTENZIONE ALLE LUCI DI NATALE

31-12-2016

Secondo quanto è emerso da un’inchiesta realizzata dalla Commissione Europea in cinque paesi europei:Germania, Slovacchia, Paesi Bassi, Ungheria e Slovenia Il 28% infine non ha superato le prove di sicurezza relative all’isolamento elettrico per difetti di  progettazione relativi a materiali e altri particolari. Ma l’elenco dei problemi non è finito il 40% delle catene è sprovvisto di etichette con le avvertenze e le istruzioni per l’uso. Percentuali superiori al 100% si giustificano perchè alcune catene sono state bocciate in tutte le prove, e altre hanno registrato  da 4 a 7 difetti. Un altro dato interessante riguarda l’origine, il 41% delle luminarie classificate come pericolose è importata dalla Cina. Questo elemento  non deve tranquillizzare, perché la legge europea dice che tutti i soggetti della filiera (dai fabbricanti agli importatori, dai distributori ai dettaglianti) sono giuridicamente responsabili della sicurezza dei prodotti che immettono sul mercato. Quindi anche il negoziante è responsabile di quello che vende.

http://nova100.typepad.com/.a/6a00d8341c684553ef01287622c864970c-piCosa fare?

La Commissione consiglia di evitare offerte superscontate da pochi euro, di evitare l'acquisto di luci fabbricate nei paesi esterni all'Unione Europea ed a controllare la presenza sulla confezione di un marchio di certificazione volontario quello italiano è IMQ  (ma ogni paese ha il suo), di preferire quelle a bassa tensione  con un alimentatore separato. e  di non tenere le lui dell'albero accese di notte o quando la casa è vuota. E’ altrettanto consigliabile di evitare le spine multiple  con due o tre attacchi,  meglio le ciabatte, oppure utilizzare una presa di corrente per ogni catena. Se invece le luci sono destinate all’albero di Natale  del  giardino occorre scegliere i modelli con la scritta “uso esterno” .

Una buona abitudine quando si usano le catene luminose dell’anno precedente è di ispezionare la spina ed il filo prima del collaudo e di evitare il contatto con altre decorazioni di metallo.

157

E’ vero che l’inchiesta europea non ha coinvolto l’Italia ma questo aspetto non deve tranquillizzare. Le frontiere in Europa sono aperte e le catene luminose vendute in Slovenia o in Germania sono probabilmente le stesse presenti nei nostri negozi come dimostrano diverse test realizzati negli anni scorsi da alcune organizzazioni di consumatori.


Merola Elettroforniture di Merola Valentina e C. Sas

Sede principale
Combattenti Alleati d'Europa
45100 Rovigo
Telefono: +39 0425 475166
Fax: +39 0425 475181
E-mail: info@elettromerola.it
N. Reg. imprese/P.iva: 01310260292
Elettromerola Point
via dell’Ippodromo, 12
45100 Rovigo
Telefono: +39 0425 31759
E-mail: merolapoint@elettromerola.it

Filiale di Copparo
via G. Verdi, 8
44034 Copparo (FE)
Tel e fax +39 0532 860162
Orari di apertura
dal Lunedì al Venerdì
dalle 08:30 alle 12:30
dalle 15:00 alle 19:00
Sabato dalle 09:00 alle 12:30