Shopping cart

X

Nessun articolo nel carrello

Torna allo shop

AGGIORNAMENTI NUOVO DIGITALE TERRESTRE Dvb-T2 HEVC

Ci sarà tempo fino al 15 ottobre per adattare il proprio televisore al nuovo digitale terrestre: slitta anche la seconda fase, quella dell'introduzione dello standard HEVC.

Slitta lo switch off del digitale terrestre a favore della nuova tecnologia Mpeg-4, che sostituirà l'attuale Mpeg-2: le televisioni nazionali lasceranno l'attuale standard a partire dal 15 ottobre 2021 e non dal 1° settembre, come previsto inizialmente.

Questo, però, non sarà che il primo dei cambiamenti che si concluderà il 1° gennaio 2023 con l'avvio delle trasmissoni in Dvb-T2 HEVC, il digitale terrestre di ultima generazione: tutti noi avremo più tempo per organizzarci e sostituire gli apparecchi tv se non supporteranno i nuovi standard. È quanto stato deciso durante la riunione al Ministero dello Sviluppo Economico (Mise) che ha posticipato anche quest'ultima decisione prevista inizialmente per il 30 giugno 2022. La motivazione è presto detta: la pandemia Covid-19 ha rallentato un processo, in origine previsto come più snello e veloce.

La prima regione in Italia a fare da apripista sarà la Sardegna, dove tutte le emittenti dovranno liberare le frequenze tra novembre e dicembre del 2021, anche per bloccare le interferenze con Nazioni confinanti come la Francia. Da gennaio 2022 sarà la volta di Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia, Veneto, provincia di Trento, provincia di Bolzano Friuli Venezia Giulia ed Emilia Romagna (tranne la provincia di Piacenza); da marzo del 2022 toccherà a Sicilia, Calabria, Puglia, Basilicata; Abruzzo, Molise, Marche; infine, entro giugno del 2022, chiuderanno il processo di abbandono delle frequenze anche Liguria, Toscana, Umbria, Lazio, Campania.

Il test per le tv

Per capire se il nostro piccolo schermo è in grado di supportare il rinnovato digitale terrestre, non bisogna far altro che sintonizzarsi sui canali 100 e 200. Il primo è quello di test per le reti Rai, il secondo invece per quelle Mediaset.

Hai bisogno di informazioni ?

Contattaci adesso